🇫🇷 Maurice Dudevant Sand e i suoi schizzi del Golfo

Maurice Sand - La Spezia 8 mai 1855 - BnF Gallica
Maurice Sand - Ile Palmaria 7 mai '55 - Bnf Gallica

Indirizzato sin dalla più tenera età ad essere disegnatore, da una “madre assoluta e amica compiacente”, secondo l’espressione della stessa George Sand, il giovane Maurice sceglie la carriera artistica.
Sarà disegnatore, pittore, illustratore: studia sotto la guida di Delacroix per sei o sette anni, dal 1840 al ’46.
I suoi “Croquis de voyage”, schizzi a matita su cartone, raccontano i viaggi fatti al seguito della madre e fra questi anche i sette giorni passati nel nostro golfo.

 

Joséphine Raoul Rochette
Maurice Dudevant Sand (1823-1889)
Château de Nohant

Maurice Sand - Portovenere 7 mai 1855 - BnF Gallica

Venerdì 4 maggio 1855 alla Spezia  George Sand annotava sul suo diario: “Ho riposato un’ora sul monte e ho scritto a matita a Sol (Solange, la figlia) mentre Maurice cacciava coleotteri e Manceau un rospo fenomenale”.  E ancora il 7 maggio dalla Palmaria: “Mi arrampico in alto, la roccia a picco è piuttosto impressionante ma splendida. Manceau e Maurice fanno degli schizzi…”

Maurice Dudevant era nato nel 1823 a Parigi. A nove anni disegnava già piccole scenografie e componeva storie. Fabbricava personaggi di cartone che poi faceva recitare in brevi pièces teatrali di sua invenzione.
Da adulto continua in questa sua passione  soprattutto per il piacere della madre, degli amici e poi delle figlie. Il suo stretto rapporto con la madre, nonostante le buone qualità personali, gli tarpa le ali, facendolo rimanere all’ombra della forte personalità materna. Maurice prende, come nome d’arte, il nome della  Sand e propone ai suoi contemporanei percorsi diversi, fra fantasia, scienza ed ironia.

Maurice Sand - Dessin pour "Les vacances de Pandolphe" comedie de George Sand - BnF Gallica

Artista multidisciplinare: pittore, illustratore, regista ma anche geologo ed entomologo, illustra alcune opere della madre, tenta la letteratura scrivendo alcuni romanzi ma soprattutto redige un interessante catalogo ragionato sulle farfalle di cui era appassionato.

Nonostante la sua attività artistica sia conosciuta fra i gruppi di studiosi del genere, Maurice Sand resta un artista dimenticato dalla storia, ricordato solo o soprattutto come “figlio di George Sand.

 

Maurice Sand - Le monde des papillons - J. Rothschild Ed. Paris 1867 - BnF Gallica

Dal 1874 fu sindaco di Nohant, la sua città. Negli ultimi anni della sua vita, insieme alla sorella, si occupò di raccogliere e pubblicare in ben sei volumi la ricca corrispondenza di George Sand.

Una madre molo amata ma decisamente “impegnativa”.

@ Annalisa Tacoli

🇫🇷 “PERCORSI” – Maurice Dudevant Sand e i suoi schizzi del golfo